Carnevale di Fonni

Storia del Carnevale di Fonni

Il Carnevale di Fonni è un'affascinante celebrazione caratterizzata dalle antiche maschere de s'Urthu e sos Buttudos, che incarnano la lotta quotidiana dell'uomo contro gli elementi naturali. S'Urthu, vestito di pelli di montone o caprone, con un campanaccio al collo e il viso annerito dal sughero carbonizzato, rappresenta un orso in perpetua lotta, mentre sos Buttudos, indossando abiti di velluto e sonagli sulle spalle, cercano di domarlo.

Oltre a queste maschere maschili, sas Mascaras Limpias, impersonate sia da uomini che da donne, portano eleganza e bellezza attraverso il costume tradizionale fonnese femminile. Queste figure misteriose, accompagnate da su portadore, sfoggiano abiti tradizionali riccamente decorati, mantenendo l'anonimato senza parlare e coprendosi completamente.

Il carnevale ha inizio il 16 gennaio con le celebrazioni di Sant'Antonio, culminando in un grande fuoco acceso durante su pispiru. La processione religiosa intorno al fuoco e la benedizione del pane in "sappa" sono seguite dall'entrata in scena di s'Urthu e sos Buttudos. Il culmine dell'evento avviene il "martis de coa", quando compare su Ceomo, un pupazzo antropomorfo bruciato in un rogo simbolico insieme ai mali che affliggono la comunità.

Il Carnevale di Fonni è una celebrazione radicata nelle tradizioni locali, che ha resistito nel corso del tempo. Ogni aspetto della festa, dalle maschere alla processione, racconta la storia della comunità e la sua lotta contro la natura. Oggi, il carnevale continua a rappresentare un legame tangibile con il passato, mantenendo vive le tradizioni uniche di Fonni.

Carnevale di Fonni Programma 2024

Date non disponibili
Carnevale di Fonni programma 2024 non disponibile

Video delCarnevale di Fonni