Carnevale di Santhià

Storia del Carnevale di Santhià

Il Carnevale di Santhià, tra i più illustri della tradizione piemontese, rappresenta un autentico gioiello nell'ambito delle festività regionali. La sua storia affonda le radici nell'Abadia, menzionata per la prima volta in un documento del XIV secolo, sostituita successivamente dall'Antica Società Fagiuolesca nel XVIII secolo, ente ancora oggi responsabile dell'organizzazione dell'evento attraverso la sua Direzione del Carnevale.

Riconoscibili per le caratteristiche fasce colorate e le feluche, tipici cappelli napoleonici con piume di marabù, i soci della Direzione del Carnevale portano avanti la tradizione con impegno. Questa manifestazione, la più antica documentata in Piemonte, è una festa vivace di colori e musica, coinvolgendo oltre 2.000 figuranti in maschera, oltre 30 compagnie del Carnevale e numerosi gruppi musicali.

Il Carnevale di Santhià, iniziato il 6 gennaio, si estende attraverso diverse iniziative e manifestazioni fino al martedì grasso. I corsi mascherati e la Colossale Fagiolata del lunedì sono tra gli eventi più attesi, coinvolgendo l'intera città in un'atmosfera di tradizione, folklore e divertimento. La manifestazione coniuga abilmente la veneranda storia con un occhio attento alle novità e al coinvolgimento delle nuove generazioni, mantenendo così vivo lo spirito del Carnevale di Santhià nel corso dei secoli.

Carnevale di Santhià Programma 2024

Date non disponibili
Carnevale di Santhià programma 2024 non disponibile

Video delCarnevale di Santhià